strisce blu

Brutte notizie per gli automobilisti torinesi. Dal 29 gennaio gli ausiliari multeranno già al primo passaggio.

 

“Dal 29 gennaio 2018 si dovrà procedere all’immediata compilazione della sanzione per tutti i veicoli sostanti in modo irregolare”, lo sottolinea una comunicazione inviata ai cento ausiliari alla sosta di Gtt e ai loro coordinatori.

Ecco che, in silenzio, senza avvisare i cittadini, Gtt, Comune e vigili hanno deciso di rivedere l’attività dei “vigilini” eliminando quel che era previsto in un vecchio accordo del 1999: prima di multare un’auto sulle strisce blu senza biglietto o con il tagliando scaduto, si attendeva un quarto d’ora. Un lasso di tempo pensato per poter andare al parcometro oppure in tabaccheria a comprare i voucher.

Ma, ieri sera, sapendo che la notizia sarebbe diventata oggi di dominio pubblico, l’amministrazione ha fatto un passo indietro: “Per diminuire l'elusione del pagamento si eliminerà il doppio passaggio degli ausiliari stessi, mantenendo una tolleranza di 10 minuti proprio per consentire agli automobilisti di dotarsi del titolo di parcheggio”, spiega una nota firmata dall’assessore alla Viabilità Maria Lapietra.

Sembra, quindi, questa la decisione finale: da lunedì, 29 gennaio, la soglia di tolleranza diminuisce di cinque minuti, passando da un quarto d’ora a dieci minuti.